Dal 943Le Origini

Campriano è un luogo di interesse storico e di cui si hanno notizie certe dall’anno 943. Campriano è un “castellare”, ovvero un villaggio fortificato che nasce su una precedente villa romana e ancor prima su un insediamento etrusco. La struttura presenta oggi le due cinte murarie conservate con i suoi bastioni in pietra calcarea e nel punto più alto la chiesa romanica, consacrata e dedicata a San Giovanni Decollato. Campriano era un villaggio di uomini liberi costruito sulla strada che univa Siena alla Maremma e collegato alla vicina via Francigena. La presenza delle famiglie senesi dei Tolomei e degli Spannocchi, oltre alla presenza della Chiesa testimoniano la sua importanza nella rete di collegamenti che Siena aveva con le città circostanti.

 

 

1911La proprietà

Nel 1911 Paolo Neri dell’omonima famiglia di Murlo acquisì l’intera proprietà costituita dalla fattoria fortificata e dai terreni circostanti.

Paolo Neri e suo figlio Dario (1895-1958) pittore, incisore ed editore hanno guidato l’azienda nel periodo più difficile del ventesimo secolo. Durante la Seconda guerra mondiale, per la loro azione di protezione dei rifugiati ebrei durante l’occupazione nazista che coinvolse anche Campriano, sono stati poi insigniti del titolo di “giusti tra e Nazioni” (2013).

 

 

Luoghi di incontriArte, cultura e scienza

Campriano è stato luogo di incontro di personalità nel campo dell’arte, della cultura e della scienza.

Qui Dario Neri ha stretto relazioni profonde con il critico d’arte Bernard Berenson, il pittore Fabrizio Clerici, lo scrittore Carlo Emilio Gadda.

Dario Neri inoltre guidò l’Istituto Sclavo fondato dal suocero Achille Sclavo per la produzione di vaccini e sieroterapici. Adesso l’Istituto Sclavo fa parte della multinazionale GSK, mentre gli odierni bisnipoti di Achille Sclavo sono i fondatori di Philogen, una moderna azienda biotecnologica che opera nel campo degli anticorpi monoclonali.

 

 

OggiSalvaguardia del patrimonio

Oggi gli eredi continuano la loro opera di custodia e sviluppo del patrimonio storico e culturale di Dario Neri a Campriano.

Ad esempio, la chiesa romanica tuttora consacrata, ha ospitato spesso concerti degli allievi e dei maestri che tenevano i corsi presso la prestigiosa Accademia Chigiana di Siena nel periodo estivo.